La quinta lezione di cucina ha riguardato una tra le più note e antiche ricette della tradizione ligure, il pesto al mortaio. Gli aromi, i profumi sprigionati durante l’esecuzione della ricetta “al mortaio”, i colori ed infine il gusto della salsa ottenuta difficilmente risultano simili al prodotto ottenuto attraverso un frullatore: i ragazzi se ne sono subito accorti e, come ogni volta, hanno osservato con attenzione la dimostrazione dell’insegnante per poi riprodurla più volte in piccoli gruppetti.
Grazie alle formidabili materie prime messe a disposizione gratuitamente dal negozio Bio “Semi di Luce” e dal “Centro latte Tigullio”, entrambe realtà del territorio di Rapallo, i ragazzi si sono resi protagonisti di una piccola avventura gastronomica unendo alla spiegazione scientifica degli ingredienti ed al dosaggio degli stessi la tecnica di preparazione dell’antica salsa genovese.
A seguire degustazione per tutti, comprese le famiglie, che la sera si sono ritrovate un piccolo vasetto da utilizzare con trenette, gnocchi o più semplicemente con crostini di pane, ma soprattutto con i propri figli, orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione della cena.
Man mano che vedo lavorare i ragazzi, uno degli aspetti che mi colpisce maggiormente è la loro voglia di condividere quello che realizzano con gli altri e con le loro famiglie: anche questo è il giusto spirito della nostra scuola!

« 2 di 19 »